Recensione | Cospirazione Caravaggio

Cosipirazione Caravaggio Book Cover Cosipirazione Caravaggio
Alex Connor
Thriller
Newton Compton
2017
Cartaceo / copertina rigida
317

📌 Sinossi:

1608. Michelangelo Merisi da Caravaggio, il più grande artista del suo tempo, viene espulso dall'Ordine dei Cavalieri di Malta per un crimine misterioso. La sua colpa deve restare un segreto gelosamente custodito. 2014. In una galleria d'arte di Londra vengono ritrovati i cadaveri dei proprietari, i gemelli Weir. La scena è raccapricciante: i corpi, nudi e legati insieme da una corda, presentano segni di tortura e oscene mutilazioni. Chi può aver commesso un crimine tanto brutale? E perché? La polizia brancola nel buio, ma l'investigatore privato Gil Eckhart, esperto d'arte, potrebbe avere una pista: il delitto Weir ricorda un altro raccapricciante duplice omicidio avvenuto a Berlino anni prima e un filo rosso pare collegare le vittime, galleristi di successo, con due capolavori del maestro Caravaggio scomparsi in circostanze misteriose. Costretto a confrontarsi con un passato che pensava di essersi lasciato alle spalle per sempre, Gil seguirà gli indizi lungo un percorso che porta dalle prestigiose gallerie di New York fino alle buie catacombe di Palermo e scoprirà che nel mondo dell'arte il bene e il male sono dipinti con lo stesso pennello intinto nel sangue.

 

📌  Trama:

1608: Michelangelo Merisi da Caravaggio sta vivendo uno dei periodi più tormentati della sa vita, è in fuga, si nasconde, è ferito, sporco e denutrito. Viene accusato di un crimine misterioso, che porterà con sé fino alla morte.

“Caravaggio era rimasto in piedi, confuso, con la spada in mano; la sua ombra come un nero e maledetto ceppo d’albero”

2014: Omicidi misteriosi e apparentemente scollegati decimano il mondo dei critici d’arte e dei collezionisti. Gil Eckhart, un investigatore privato che ha abbandonato da tempo il mondo dell’arte, viene richiamato in causa per investigare su queste morti inspiegabili. Viaggerà da New York a Londra e Berlino, fino a Palermo, dove un misterioso erede di Caravaggio sembra essere spuntato dal nulla, mettendo in pericolo la sua vita e quella della sua famiglia.

📌  Il libro:

La narrazione è strutturata su due piani paralleli: sul primo viene portata avanti la vicenda ambientata nel mondo attuale, con l’investigatore che indaga sugli omicidi nel mondo dell’arte, e il secondo in cui vengono raccontati gli ultimi anni della vita di Caravaggio, perlopiù in fuga.

La parte contemporanea e molto più dettagliata rispetto a quella storica e presenta i tratti che definiscono un giallo/thriller: una serie di omicidi, persone in conflitto, un movente, un mistero, un investigatore incaricato di risolvere il caso.
Ha un ritmo piuttosto veloce, anche a causa del fatto che ci siano due piani narrativi; molti colpi di scena ed un finale imprevedibile.

L’ambientazione è molto varia: da New York a Palermo, da Londra a Berlino, passando per la Roma del ‘500. Ciò che accomuna tutti questi luoghi è l’arte, o meglio, il mondo dell’arte: gallerie, mostre, riunioni e compravendite di quadri, musei e così via. Un ambiente ostile ai più, aperto solo agli “addetti ai lavori”, aiuta a creare il clima giusto per la tensione tipica del romanzo giallo.

Lo stile è “bilanciato”: l’autrice mescola passato e presente, descrizione e dialogo, fatti e conseguenze, in modo molto fluido; il libro si legge velocemente e senza difficoltà.

📌 Cosa mi è piaciuto

  1. L’ambientazione
  2. La scelta di Caravaggio come fulcro del racconto

📌 In conclusione

Lo consiglio agli amanti del giallo/thriller e, perché no, anche del romanzo storico (benché la parte storica non sia così approfondita, resta comunque molto interessante).

One thought on “Recensione | Cospirazione Caravaggio

Comments are closed.